Pane in Marocco un libro di cucina con ricette

Pane in Marocco

Ho sempre avuto una fissazione per il pane ed è stato interessante conoscere i molti tipi di pane disponibili in Marocco nel corso degli anni.

Sebbene la maggior parte delle persone associ la cucina marocchina al couscous o al tajine, credo che sia il pane a caratterizzarla. Il riso, a differenza della maggior parte del Medio Oriente, ha un ruolo minore nella cucina tradizionale marocchina. La farina era il carboidrato preferito e può essere utilizzata in vari modi.

Che tipo di pane si mangia in Marocco?

Forse è meglio chiedersi quale tipo di pane non si consuma in Marocco. In Marocco si producono almeno una dozzina di tipi di pane diversi e sono sicuro che ce ne sono altri che non ho ancora sentito nominare.

Il pane di farina di frumento è il più diffuso ed è praticamente sempre semi-lievitato. Le grandi boules gonfie, come quelle che si vedono in Francia, non sono disponibili negli Stati Uniti. I marocchini non mangiano con il pane per i panini. Il pane ha una crosta ed è denso. Molti marocchini preferiscono mangiare la parte esterna del pane piuttosto che l’interno.

Il pane in Marocco ha forme e dimensioni diverse.

Le pagnotte circolari semi-piatte conosciute semplicemente come khobz sono le più popolari. Per produrlo si possono usare farine bianche, di grano o una combinazione di farine. Tradizionalmente, enormi pagnotte venivano cotte e inviate al panificio della comunità, ma oggi molti individui creano il proprio pane.

Mentre le pagnotte circolari di khobz sono le più diffuse, esistono vari tipi di pane marocchino che vengono consumati in momenti diversi della giornata o per eventi diversi. Il Msemmen, un pane piatto e laminato, è ottimo per la colazione o per uno spuntino. Per una cena più completa, utilizzate i panini ripieni.

Preparate voi stessi alcuni di questi deliziosi dolci marocchini!

Il modo in cui vengono preparati i pani varia da regione a regione. Nell’Alto Atlante è possibile trovarlo arrostito sul lato di un forno di argilla, simile al pane tandoori. Nella Valle del Dades, l’impasto viene cotto su una piccola piastra rialzata all’interno di un forno di argilla su un piccolo fuoco di legna.

Qual è il significato del pane in Marocco?

Il pane in Marocco è stato la principale fonte di sostentamento per le persone in tempi difficili. Anche se oggi non ci si può permettere molto, la maggior parte delle persone può sempre comprare una pagnotta (una piccola pagnotta rotonda costa 0,10-0,20 dollari). Era anche un mezzo per prolungare la vita del cibo.

Gli ingredienti principali del tajine, la cucina tradizionale marocchina, sono il pane e la mrqa (salsa). Mentre agli ospiti vengono spesso serviti pasti più lussuosi, il marocchino comune riempie il piatto di pane e salsa tajine, mentre le verdure e la carne vengono servite in un secondo momento. Quella che noi consideriamo una porzione per due persone potrebbe facilmente sfamarne molte di più.

In Marocco il pane è così prezioso che non viene mai buttato via. Il pane e i rifiuti vengono conservati in sacchetti separati, dove il pane viene messo e poi dato agli animali. Mischiarlo con i rifiuti è considerato un peccato.
Il pane, inoltre, non viene servito come contorno, ma è una parte importante del pasto. I marocchini consumano il loro pasto usando il pane come strumento. È sempre affascinante vedere i non marocchini mangiare tajine con forchetta e coltello; semplicemente non sembra giusto!

Uno dei proverbi marocchini più rivelatori sul pane è: “Mangiate con pane e burro salato finché Dio non vi darà qualcosa da mangiare”.

Qual è il modo migliore per fare il pane marocchino?

Farina, sale, lievito e acqua sono gli unici componenti utilizzati per la preparazione del pane marocchino. A volte si aggiunge lo zucchero. Altre spezie vengono talvolta inserite o confezionate nel pane.

Le diverse procedure di cottura e le diverse tecniche di piegatura contribuiscono alla diversità del pane. Alcune razze sono più popolari in diverse parti del Paese.

Che tipo di pane devo servire con il tagine?

Esistono diverse varietà di pane da servire con il tagine, a seconda del luogo. Tuttavia, il khobz e il Batbout sono i pani più popolari. Se si dispone di un’attrezzatura da cucina convenzionale, sono anche i più semplici e veloci da preparare.

Ricette di pane marocchino

Questo piatto è stato soprannominato da alcuni “pane tagine”. È il tipo di pane più comune in un pasto marocchino. Le macchie in cima servono per il processo di cottura. Sempre rotondo, sempre marrone. In passato questo pane veniva cotto nei forni comuni, anche se oggi viene spesso cucinato a casa. Se cercate un classico pane marocchino da tagine, è questo.

Khobz marocchino senza glutine

Anche se non è esattamente la stessa cosa del pane di farina di frumento, è un secondo posto. Questo pane marocchino senza glutine ha un sapore quasi identico a quello vero. Richiede un minor numero di impasti rispetto alle tipiche pagnotte senza glutine e cuoce con una consistenza leggermente diversa.

Il batbout è una sorta di pane pita marocchino.

Questo pane marocchino da cuocere è la soluzione migliore se non si ha accesso al forno. Il periodo di riposo di questo pane è fondamentale. È quello che rende possibili le tasche gonfie. Questo è un pane piatto tagine del Marocco. Viene spesso offerta, soprattutto nelle case. Tuttavia, è più spesso usato come pane per la colazione.

Pane Batbout, Msemmen

Questo pane eccellente per l’ora del tè combina il batbout, il pane da cuocere, con il pane msemmen laminato. Con un po’ di pratica, sarete in grado di prepararlo in pochissimo tempo.

Il Msemmen è un piatto tradizionale olandese.

Il msemmen è un piatto popolare in Marocco per la colazione o l’ora del tè. Non è il pane più semplice da preparare, ma una volta acquisita l’idea di piegare gli strati, sarete a posto. Può essere consumato in vari modi, anche con miele e burro.

Rghaif – Msemmen marocchini con ripieno

Si tratta di una forma di pane marocchino farcito con carne macinata e spezie per produrre un gustoso spuntino, e sono una variante un po’ diversa dei normali msemmen. Nel pomeriggio sono molto popolari.

Moufletta Moufletta Moufletta Moufletta Moufl

Questo pane è simile al msemmen, ma viene cucinato in modo diverso per la festa di Mimouna. È più semplice da produrre, poiché è composto da un solo strato, e ha una consistenza più masticabile rispetto al msemmen.

Harcha marocchino senza glutine L’harcha è una sorta di pane da cuocere, simile al cornbread degli Stati Uniti (ma anche molto diverso). La ricetta classica prevede una miscela di farina di mais e di grano, ma la nostra versione è senza glutine.

Pizza berbera – Rghaif Shema

Per il suo contenuto, questo pane ripieno viene spesso chiamato pizza berbera nella regione del Sahara in Marocco. Prima della cottura, carne macinata, cipolle e spezie vengono inserite tra due fette di pane.

Frittelle a 1000 buchi – Beghrir

Le frittelle marocchine vengono cotte solo da un lato, dando l’impressione di avere molti buchi sulla parte superiore e un fondo liscio. In genere vengono servite con burro fuso e miele, ma si può usare quello che si preferisce.

La tigrifine è un tipo di focaccia marocchina.

La tigrifine è una focaccia che assomiglia alla crosta della pizza o alle tortillas. È un pane veloce da preparare perché si cuoce sul fornello anziché in forno.

Pane challah dal Marocco

La variante marocchina della challah, il pane tradizionale dello shabbat, si differenzia dalle varietà europee. Questa ricetta è stata sviluppata grazie a una combinazione di tentativi ed errori, nonché all’apprendimento e alla modifica di ricette precedenti.

Pane di sabbia dal Sahara

La ricetta non serve a nulla se non avete intenzione di fare il pane nel deserto, ma se siete curiosi di sapere come si cucina il pane nella sabbia, questo articolo sarà sicuramente interessante!

Cuocere il pane nella Valle del Dades

Nella Valle del Dades, in Marocco, il pane viene cotto in un piccolo forno che utilizza ramoscelli per il fuoco. È un’operazione difficile, perché bisogna girare continuamente l’impasto per assicurarsi che si cuocia ma non si bruci.

Panificazione di Imlil Tafernout

Il tafernout è senza dubbio il mio pane marocchino preferito. Si prepara schiacciando la pasta contro i lati di un forno di argilla caldo, in modo simile a come si fa il pane tandoori. Tuttavia, per farlo funzionare, è necessario un forno speciale. In Marocco è assolutamente da provare!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>