Gole di Todra Marocco

Gole di Todra Marocco

Gole del Todra (TODGHA)

La valle delle Gole del Todra (o Todgha) si estende per oltre cinquanta chilometri lungo i suoi wadi in un’oasi incantevole, a formare intorno a Tinghir le Gole del Todra, le più spettacolari gole del Marocco da visitare nei viaggi nel sud del Marocco.

Mentre si cammina nel cuore delle valli delle oasi del Marocco meridionale si incontrano paesaggi mozzafiato di canyon e gole. Le gole del Todra sono le più spettacolari. Iniziano dopo il palmeto di Tineghir; nelle gole del Todra è possibile effettuare numerose escursioni.

Cosa fare e vedere nelle Gole del Todra?

Per preparare il vostro viaggio in Marocco, è anche necessario sapere cosa fare e vedere nelle Gole del Todra: ecco la nostra guida alle escursioni da fare e ai luoghi da vedere per visitare le Gole del Todra.

La valle del Todra si estende tra l’Alto Atlante a nord e il Jebel Saghro a sud, per perdersi nel deserto del Sahara. Questa terra arida e rocciosa è costellata di oasi verdi dove crescono mandorli, melograni, peschi, ulivi e fichi.

Non mancate di visitare la quarantina di antiche kasbah che costeggiano questa strada del Marocco meridionale. Ci ricordano l’epoca in cui si scontravano tribù sedentarie e nomadi. A 15 km da Tineghir, le Gole del Todra offrono ai viaggiatori molte opportunità di passeggiate, escursioni e arrampicate.

Escursioni Gole del Todra

Prima di arrivare alle Gole del Todra, all’uscita di Tinghir si trova una sorgente chiamata “la sorgente del pesce sacro”. Lasciate il vostro veicolo per risalire a piedi le gole che in alcuni punti raggiungono i 300 metri di altezza. Poche decine di minuti di cammino saranno sufficienti per raggiungere il cuore delle gole.

Se amate l’escursionismo, imboccate una mulattiera che sale sopra le gole, offrendo una splendida vista su Tinghir e sul palmeto. Da lì, un altro sentiero scende fino al villaggio di Tizgui, completando un’escursione di circa 3 ore. Per questa escursione è consigliabile prendere una guida.

Se si prosegue il sentiero in fondo alla gola, si raggiunge il punto di partenza delle escursioni e delle scalate. È un luogo molto popolare per gli scalatori con le sue pareti alte 300 metri. Nei dintorni, potrete recarvi al Dadès e alla valle delle rose e fare una superba escursione.

Dopo il passaggio delle gole, la valle del Todra sale verso le cime dell’Alto Atlante attraverso una successione di passaggi più belli degli altri. Se si dispone di un veicolo 4X4, si può salire su una pista fino a Tamtatouchte. Da lì, una bella escursione in 4X4 vi porterà nel cuore della valle del Dades. Proseguendo in direzione di M’Semrir, attraverserete un paesaggio minerale fino al passo di Aguerd N’Zegzdoun (2600 m). Seguire la strada che scende verso il fondo delle gole del Dades, fino a Boumalne Dades in 1 ora (60 km).

Dalla valle di M’semrir e dal villaggio di Agoudal, si può anche andare a nord verso il villaggio di Imilchil, verso gli altipiani nomadi (2200 m) e la valle di Anergui. Ci vogliono circa 6 ore di guida, ma attraverserete l’Atlante nella sua parte più selvaggia. Scoprite lungo la pista le gole dell’Assif Melloul che separano l’Alto Atlante dal Medio Atlante. E terminare il viaggio in un ecolodge di fronte al circo di Anergui.

Proseguendo verso sud-est per raggiungere le dune di Merzouga, potrete fare un’escursione a dorso di cammello e accamparvi ai piedi dell’erg Chebbi, le più alte dune marocchine.

Accesso e informazioni pratiche

La valle del Todra si trova a circa 180 km da Ouarzazate e a 160 km da Erfoud.

Per approfittare appieno delle escursioni nelle gole, vi consigliamo di noleggiare un 4×4.

Per scoprire le alte valli del Dades e il sud del Marocco con un autista esperto, consultateci!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>