Inizio 

Tour del deserto in Marocco

tour unico nel deserto offre i migliori tour del Marocco condotti da gente del posto a costi accessibili. Con oltre dieci anni di esperienza nella creazione di tour, vi incoraggiamo a vedere il meglio del Marocco con le nostre guide/autisti. Inoltre, siamo stati scelti come il principale tour operator e agenzia di viaggi per i tour nel deserto, consentendo agli ospiti di fare trekking con i cammelli e di trascorrere la notte nei campi nomadi. Potrete apprezzare le numerose tradizioni, la gente e i siti del nostro Paese in presenza delle nostre guide. Con noi potrete creare un programma su misura per le vostre esigenze specifiche. Non pensate ad altro: le splendide località del Marocco vi aspettano.

Benvenuti al Unique Desert tour!

L’incantevole regno del Marocco è una porta d’accesso al continente africano che si trova a poca distanza dalle coste europee. Il Paese è un crogiolo di tribù e gruppi etnici diversi, con un tocco di atmosfera europea nell’aria. La straordinaria e unica fusione di queste culture e influenze crea un mosaico di una terra ricca di storia, aromi, effetti visivi e bellezze naturali che si mescolano in un’armonia di mondi lontani e moderni… Un Paese che vi conquisterà tutti i sensi e vi farà desiderare di essere qui.
Il Marocco è un paese dove si può banchettare con piatti incredibilmente deliziosi, il tajine è solo uno dei preferiti locali, prima di rilassarsi con un bicchiere fumante di tè alla menta spesso accompagnato da delicati dolcetti.

Con un solo viaggio, potreste trovarvi a navigare nelle imponenti città nord-atlantiche di Essaouira o Agadir, a vivere tra i nomadi berberi di montagna e del deserto dello spettacolare Sahara e delle montagne dell’Atlante, o a navigare tra i souk e le medine con il loro complesso labirinto di vicoli nelle antiche città di Marrakech, Rabat, Fez e Meknes. Avventuratevi più a nord per visitare la città blu di Chefchaouen, incastrata tra le montagne del Riff. Le città sono ricche di storia, di spezie esotiche profumate, di cibo e di straordinarie merci artigianali in mostra.  

Tour nel deserto del Marocco

Qui sono riportati gli itinerari di alcuni dei viaggi più grandi e più popolari. Queste escursioni su strada sono state realizzate su misura in base a precedenti accordi specificati dai nostri clienti. Tuttavia, se nessuno di essi soddisfa le vostre esigenze, vi invitiamo a compilare il nostro modulo di contatto con i vostri dati.

Escursione di un giorno da Marrakech a Ouarzazate

Escursione di un giorno da Marrakech a Ouarzazate e alla Kasbah Ait Ben Haddou

tour da Marrakech

Tour di 3 giorni da Marrakech a Fes via deserto di Merzouga

Tour da Marrakech a Fes 3 giorni

Il miglior Tour da Marrakech a Fes 3 giorni nel deserto, guidato da un'agenzia di viaggi locale.

Leggi di più
Tour di 3 giorni da Marrakech al deserto di Merzouga

Tour di 3 giorni da Marrakech al deserto di Merzouga

Tour di 3 giorni da Marrakech al deserto di Merzouga attraverso Ait Benhaddou, Ouarzazate e le Gole del Todgha. Prenotate ora.

Leggi di più
Tour di 6 giorni da Marrakech a Fes

Tour di 6 giorni da Marrakech a Fes

Il giro in cammello e il campeggio nel deserto di Merzouga sono inclusi nel Tour di 6 giorni da Marrakech a Fes.

Leggi di più
Tour di 4 giorni da Marrakech a Merzouga

Tour di 4 giorni da Marrakech a Merzouga

Tour di 4 giorni nel deserto da Marrakech a Merzouga altamente raccomandato e guidato da un'agenzia di viaggi locale.

Leggi di più
Tour di 4 giorni da Marrakech a Fes via Merzouga

Tour di 4 giorni da Marrakech a Fes

Il più incredibile tour di 4 giorni da Marrakech a Fes. Andate a fare un giro in cammello e trascorrete una notte magica nelle tende berbere.

Leggi di più
Tour di 5 giorni da Marrakech al deserto di Merzouga

Tour di 5 giorni da Marrakech al deserto di Merzouga

Tour di 5 giorni da Marrakech al deserto di Merzouga. Prenotate questo viaggio e godetevi il miglior giro in cammello nell'Erg Chebbi.

Leggi di più
Tour di 5 giorni nel deserto da Marrakech a Fes

Tour di 5 giorni nel deserto da Marrakech a Fes

Il miglior tour di 5 giorni da Marrakech a Fes passando per il deserto del Sahara di Merzouga con passeggiate in cammello e campeggio

Leggi di più
Tour di 2 giorni nel deserto da Marrakech a Fes via Merzouga

Tour di 2 giorni nel deserto da Marrakech a Fes

Il tour di 2 giorni nel deserto da Marrakech a Fes è uno dei più grandi tour privati nel deserto per esplorare il Sahara di Merzouga.

Leggi di più
2 giorni di tour nel deserto da Marrakech a Zagora

2 giorni di tour nel deserto da Marrakech a Zagora

Il miglior tour di 2 giorni nel deserto del Sahara da Marrakech a Zagora. Prenotate il vostro giro in cammello e andate in campeggio tutto compreso con le guide locali.

Leggi di più
7 giorni di tour nel deserto da Marrakech a Fes

7 giorni di tour nel deserto da Marrakech a Fes

Tour di 7 giorni in Marocco da Marrakech a Fes passando per il deserto di Merzouga. Prenota il tuo viaggio all inclusive con i locali

Leggi di più
Tour di 2 giorni da Marrakech al deserto di Merzouga

Tour di 2 giorni da Marrakech al deserto

Offriamo un tour di 2 giorni da Marrakech al deserto del Sahara di Merzouga. Se siete alla ricerca di avventura.

Leggi di più
5 giorni in Marocco da Fes a Marrakech

5 giorni in Marocco da Fes a Marrakech

Prenotate un tour guidato di 5 giorni nel deserto del Marocco da Fes a Marrakech. Il miglior giro in cammello e campeggio all'Erg Chebbi

Leggi di più
Tour di 4 giorni da Fes a Marrakech

Tour di 4 giorni da Fes a Marrakech

Il miglior tour di 4 giorni da Fes a Marrakech passando per il deserto di Merzouga. Fate un giro in cammello e andate in campeggio.

Leggi di più
Tour deserto 3 giorni da Fes a Marrakech

Tour deserto 3 giorni da Fes a Marrakech

Tour deserto 3 giorni da Fes a Marrakech. Prenotate il vostro tour con un'agenzia 100% locale con sede nel deserto di Merzouga.

Leggi di più
3 giorni in Marocco da Fes a Merzouga

3 giorni in Marocco da Fes a Merzouga

Giro in cammello a Merzouga con il nostro tour di 3 giorni in Marocco da Fes. Prenotate il vostro viaggio guidato da una persona del posto.

Leggi di più
Tour di 2 giorni in Marocco da Fes a Merzouga

Tour di 2 giorni in Marocco da Fes a Merzouga

Il miglior Tour di 2 giorni in Marocco da Fes a Merzouga. Questo tour è personalizzabile, non esitate a contattarci!

Leggi di più
Tour di 2 giorni da Fes a Marrakech

Tour di 2 giorni da Fes a Marrakech

Tour di 2 giorni da Fes a Marrakech attraverso il deserto di Merzouga. Pernottamento in cammello a Merzouga, tour da Fes a Marrakech.

Leggi di più
Tour di 5 giorni in Marocco da Casablanca

Tour di 5 giorni in Marocco da Casablanca

Tour di 5 giorni in Marocco da Casablanca a Marrakech via Merzouga, Prenota il tour di 5 giorni e 4 notti nel deserto

Leggi di più
Tour di 12 Giorni in Marocco da Casablanca

Tour di 12 Giorni in Marocco da Casablanca

Prenotate il miglior Tour di 12 Giorni in Marocco da Casablanca. Esplorate Merzouga, Chefchaouen, il deserto del Sahara, Rabat e Fes

Leggi di più
Tour di 10 giorni da Casablanca a Marrakech

Tour di 10 giorni da Casablanca a Marrakech

Prenotate il vostro tour di 10 giorni in Marocco da Casablanca a Marrakech passando per il deserto del Sahara Merzouga.

Leggi di più
Tour di 8 giorni da Casablanca

Tour di 8 giorni da Casablanca

Il miglior tour di 8 giorni da Casablanca a Marrakech passando per il deserto di Merzouga. Prenota il tuo tour di 8 giorni

Leggi di più
Tour di 7 Giorni da Casablanca in Marocco

Tour di 7 Giorni da Casablanca in Marocco

Prenotate il miglior Tour di 7 Giorni da Casablanca in Marocco via Merzouga, il deserto del Sahara. Esplorate Fes Ouarzazate e Marrakech

Leggi di più
Tour di 6 giorni da Casablanca a Marrakech

Tour di 6 giorni da Casablanca

Prenotate il vostro tour di 6 giorni da Casablanca a Marrakech passando per il deserto di Merzouga. Il miglior viaggio nel deserto del Sahara

Leggi di più
Tour di 7 giorni nel deserto da Agadir

Tour di 7 giorni nel deserto da Agadir

7 giorni di tour nel deserto da Agadir al deserto di Merzouga. prenotate il vostro tour di 7 giorni e 6 notti nel deserto erg chebbi Merzouga.

Leggi di più
Tour di 4 giorni da Casablanca a Marrakech

Tour di 4 giorni da Casablanca

Prenotate un tour di 4 giorni da Casablanca a Marrakech passando per il deserto del Sahara Merzouga. Pernottamento in cammello nel deserto

Leggi di più
Tour di 3 giorni nel deserto da Agadir a Merzouga

Tour di 3 giorni nel deserto da Agadir

Prenotate con l'agenzia di viaggi Unique Desert Tour il tour di 3 giorni nel deserto da Agadir a Sahara Merzouga per esplorare Merzouga

Leggi di più
Tour di 4 giorni da Agadir al deserto di Merzouga

Tour di 4 giorni da Agadir al deserto di Merzouga

Il miglior tour di 4 giorni da Agadir al deserto del Sahara di Merzouga via Ouarzazate. Esplorate l'Erg Chebbi e il trekking con i cammelli

Leggi di più
Tour di 5 giorni da Agadir al deserto di Merzouga

Tour di 5 giorni da Agadir al deserto di Merzouga

Prenotate il vostro tour di 5 giorni da Agadir al deserto di Merzouga con un'agenzia di viaggi locale

Leggi di più
Tour di 3 giorni da Errachidia a Marrakech

Tour di 3 giorni da Errachidia a Marrakech

Il miglior tour di 3 giorni da Errachidia a Marrakech passando per il deserto di Merzouga. Si passa per la valle dello Ziz e si visita Erfoud.

Leggi di più
Tour di 3 giorni da Errachidia a Merzouga

Tour di 3 giorni da Errachidia a Merzouga

Tour di 3 giorni da Errachidia al deserto di Merzouga. Sono previste due notti nel deserto dell'Erg Chebbi. Si viaggia da Errachidia

Leggi di più
Tour di 3 giorni da Errachidia a Fes via Merzouga

Tour di 3 giorni da Errachidia a Fes via Merzouga

Tour di 3 giorni nel deserto da Errachidia a Fes. Prenotate il tour di 3 giorni e 2 notti per visitare il deserto del Sahara di Merzouga.

Leggi di più

Le recensioni parlano!

I migliori tour nel deserto del Marocco!

“Siamo davvero soddisfatti di aver lavorato con loro. Abbiamo ricevuto una guida eccellente per la nostra escursione. Lblar e Hassan forniscono sempre un servizio unico e piacevole. Hanno dimostrato un'eccezionale professionalità ed efficienza nel loro lavoro. Tutto ciò che era stato concordato è stato eseguito esattamente come previsto. Senza dubbio, tornerò a discutere con voi durante la nostra prossima vacanza.”

Mario D
Customer

Sistemazioni impeccabili!

“Tutti i luoghi sono mozzafiato. È mille volte meglio! Tutto il personale impegnato nell'organizzazione di Morocco Desert Tours ha fornito un servizio eccellente! Tutto è stato fantastico! Professionale, ben organizzato e meticoloso in ogni aspetto. Hassan, la nostra guida estremamente piacevole e competente, è stato sempre presente per noi, anche dopo la fine del tour. Sistemazione e pasti eccellenti. Decisamente consigliato!”

Zaid N
Customer

Marocco in 5 giorni!

“Abbiamo fatto un viaggio nel deserto di Merzouga da Marrakech a Fes ed è stata un'esperienza incredibile. Abbiamo avuto la fortuna di trascorrere quei giorni con Mohamed, l'autista, un locale di Merzouga. Che ha contribuito all'autenticità del nostro viaggio. Abbiamo potuto osservare come vive il popolo berbero, poiché ha risposto pazientemente a tutte le nostre domande. Ci è dispiaciuto doverlo salutare. Lo raccomandiamo assolutamente a chiunque abbia in programma un viaggio in Marocco. ”

Erick M
Customer

Grazie Hassan e Lblar!

“Un'avventura straordinaria. Abbiamo incontrato per la prima volta Youssef, che ha reso la nostra vacanza indimenticabile. La nostra avventura da Tangeri a Marrakech è iniziata con un giro in auto sulle dune del deserto con la nostra meravigliosa guida Said. Il deserto era il nostro obiettivo e abbiamo avuto le allucinazioni, soprattutto quando ci siamo sdraiati sotto le stelle in mezzo al deserto, e abbiamo osservato molte bellezze marocchine da nord a sud. Grazie, Lblar e Bouwltof; siete una famiglia straordinaria che ci ha insegnato a conoscere un altro Paese, i suoi costumi e il suo modo di vivere..”

Andrea P
Customer

Noi amiamo Unique Desert Tour!

“Avevamo solo pochi giorni e non siamo riusciti a completare l'avventura nel deserto di tre giorni e due notti. Ci hanno dato la possibilità di fare solo una notte, venendoci a prendere a Fes, portandoci nel deserto e poi portandoci a Marrakech il giorno dopo. Hamid, la nostra guida privata, ha fatto un ottimo lavoro portandoci in diversi luoghi e spiegandoci molte cose. Rideva e mostrava un vivo interesse per lo studio di diverse lingue (ne parla già una mezza dozzina!). Senza dubbio, questa è un'esperienza da non perdere! La prossima volta passeremo più notti nel deserto! Non esitate a contattare Unique Desert Tour per i tour nel deserto del Marocco.”

Addie S
Customer

Marocco Trekking a cammello

“Il fatto è che la vacanza ha superato le mie aspettative. Abbiamo iniziato a contattare Unique Desert Tour e abbiamo programmato la vacanza. Con impeccabile puntualità e molto supporto da parte di Mohamed, l'autista, un ragazzo berbero molto allegro, sempre con il sorriso, molto competente e buon conoscitore del deserto. È incredibile come i giovani nomadi si adattino alle varie lingue e imparino insieme agli altri. Un viaggio molto lungo ma magnifico per visitare Fez, la capitale culturale, Dades, le Gole del Todra, e concludere a Chefchaouen, la città blu, con due guide giovani ed estremamente competenti che ci hanno insegnato le loro città e l'islamismo. È consigliato per i tour nel deserto del Marocco.”

John S
Customer

Le principali località da visitare con Unique Desert Tour

Marrakech:

Marrakech fu fondata nel 1071 dal sovrano della dinastia Almoravide Youssef Ibn Tachfin. Poiché gli Almoravidi erano un popolo particolarmente devoto, la città di Marrakech ha pensato bene di erigere diverse moschee con minareti nelle strade dell’epoca. Oltre a puntare al cielo, ci sono scuole coraniche che insegnano ai futuri imam. Parallelamente allo sviluppo delle strutture religiose. In questo periodo, inoltre, molti artigiani della città arrivarono da Cordova o da Siviglia, in Spagna. La città fu creata con i monumenti che oggi sono sinonimo di Marrakech, tra cui i bastioni rossi e le diverse porte della città.

Nelle mani degli Almohadi:

Gli Almohadi presero il controllo della città nell’XI secolo. Dall’Alto Atlante, che sterminarono gli Almoravidi e demolirono le loro numerose costruzioni. La rinomata moschea Koutoubia, risalente a quest’epoca, è ancora presente a Marrakech. Inoltre, la forza della sua costruzione esterna la eleva a una delle più stupefacenti rappresentazioni marocchine dell’arte moresca. Nello stesso periodo fu costruita la porta di Bab Agnaou.

Dopo la dinastia Almohade, numerosi popoli si succedettero alla guida della città rossa. Per molti anni, Marrakech fu ignorata. Marrakech riacquisterà il suo splendore solo nel XVI secolo, dopo la conquista della città da parte dei Saaditi. Il maestoso Palazzo El Badi, situato nel quartiere di Mellah, è ancora oggi una delle attrazioni più interessanti della città ocra. Il sultano Ahmed al-Mansur Dhahbi lo costruì per commemorare la vittoria del suo esercito sull’avversario portoghese nella “Battaglia dei Tre Re”. Ciò pose fine alle aspirazioni del Portogallo di conquistare il Marocco. Si pensa anche che la tomba dei Saadiani risalga a quest’epoca…

Durante il potere degli Alauiti:

Quando gli Alauiti prendono il controllo dei Saadiani, la città di Marrakech perde attrattiva per questi ultimi, che scelgono invece Meknes come capitale imperiale. Bisognerà quindi attendere il 1912 e il protettorato francese perché la città si evolva nuovamente, con la comparsa del nuovo quartiere di Guéliz. In questo quartiere hanno sede aziende e banche. Il governo della città, così come importanti marchi di lusso e boutique al dettaglio. Vi si trovano anche numerosi ristoranti globali e caffè leggendari.

Marrakech non è solo una popolare destinazione turistica, ma è anche il punto di partenza dei nostri tour unici nel deserto del Marocco.

Fes:

La storia di Fez si intreccia con quella del Marocco, essendo la prima metropoli musulmana del Paese. Per molto tempo, la capitale è stata una concorrente di Marrakech, Meknes o Rabat. Oggi. Fez è la capitale spirituale del Paese.

Fondazione di Fez:

Questa regione era abitata dai berberi prima dell’avvento degli arabi. Lo è anche dopo. Gli arabi, quindi, sono abitanti delle città, mentre i berberi sono più rurali.

Fez fu fondata nel 788 da Idriss ben Abdellah, il fondatore della prima dinastia musulmana del Maghreb, gli Idrissidi.

La località prescelta si trova in un crocevia dove si intersecano diverse rotte commerciali:

– Da sud (Sijilmissa e Mali) a nord (porti di Tangeri e Ceuta).
– A est (Marrakech) e a ovest (Tlemcen, Tunisi e più avanti Il Cairo e La Mecca o Damasco).

Il fiume Oued Fez e le sorgenti zampillanti fioriscono nella futura Fez. Inoltre, i dintorni sono eccellenti per la produzione agricola e includono risorse edilizie come pietra, argilla e legno provenienti dalle montagne del Medio Atlante.

Le famiglie bandite da Cordova (oggi Spagna) e da Kairouan (oggi Tunisia) abitano progressivamente entrambe le sponde del fiume, dando vita a due città distinte:

  • La sponda Karouanais si trova sulla riva destra.
  • La sponda andalusa sulla riva sinistra (oggi poco turistica).

Fatima el Fihriya, un’aristocratica kairouanese, fondò la moschea di Quaraouiyine nell’859. Inoltre, sarà la prima università musulmana al mondo, forse anche prima di Bologna in Italia. La moschea di Al-Andalus si trova sulla riva opposta.

Le rive sono unite in una cinta muraria (1069) con la dinastia degli Almoravidi: la moderna Medina di Fez.

Sotto i rigoristi almohadi, la città cresce e diventa un importante centro intellettuale.

L’età dell’oro di Fez:

L’emergere della nuova dinastia dei Merinidi è un momento di svolta.

Nel 1276, Abu Youssef sceglie di abbandonare la Kasbah Nouar nella Medina e di creare un nuovo quartiere più a ovest: Fez la Blanche, la Neuve, o Fez El Jedid in arabo.

Fu costruito un palazzo, la regione ospitò le truppe (il Mellah) e le zone residenziali furono presto fortificate. L’aumento del potere non fu universalmente accolto con favore dalla popolazione. Di conseguenza, era fondamentale non correre rischi.

Furono adottate diverse misure per ridurre l’opposizione della popolazione:

A Medina furono istituiti sontuosi collegi (Medersa) per erodere l’influenza religiosa delle principali moschee che si opponevano al governo. Studenti poveri provenienti da tutto il regno vengono a formarsi sotto la sontuosa sponsorizzazione del sultano. Diventeranno cittadini e funzionari apprezzati e leali.
La scoperta della tomba del fondatore, Idriss ben Abdellah, è un buon motivo per trasferire gli ebrei da Medina all’antica fortezza di Mellah. 1 pietra, 2 colpi: Il nuovo luogo sacro sarà tenuto al sicuro dai miscredenti. Soprattutto, il monarca dividerà l’influenza dei mercanti di Fez mantenendo gli ebrei sotto il suo comando.

È l’epoca d’oro di Fez e la riconquista di Granada da parte dei cristiani attira in città i musulmani, che portano in eredità il loro know-how.

Fez diventerà un deposito di cultura arabo-andalusa, in particolare nell’architettura, nella musica e nella gastronomia.

Il declino di Fez:

Fez si deteriora sotto gli Ouattassidi (o Wattassidi) e, nel 1522, la città è devastata da un terremoto devastante.
I Saadiani scelgono Marrakech come capitale e vi erigono il Palazzo El Badi. La nuova monarchia circonderà Fez di castelli perché diffida della popolazione.
Per un certo periodo, Fez è stata la capitale sotto gli Alauiti. Poi è il turno di Meknes per un po’.
Sotto il protettorato francese nascono numerose ribellioni indipendentiste che mettono in discussione il potere del sultano: Rabat diventa la nuova capitale, più sicura.

Fes è uno dei punti salienti dei nostri tour Unique Desert Tour Marocco. Da questa città culturale, potete iniziare il vostro viaggio verso il deserto del Sahara o verso qualsiasi destinazione in generale.

Merzouga:

Merzouga è probabilmente la più grande e memorabile delle nostre vacanze in Marocco. Una metropoli che sembra galleggiare nel nulla, lontana da tutto e da tutti e avvolta in una quiete da sogno. Merzouga è un tratto di deserto nel Sahara. Attraversare le sue dune è un’esperienza vivace, da non perdere durante la vostra vacanza in Marocco.

Sahara è un termine arabo che significa “solitudine”, ma la visione di alcuni paesaggi marocchini dà un senso di tutt’altro che di solitudine. Al contrario, ci sono luoghi in cui lo spirito e il cuore possono essere riempiti. Merzouga è uno di questi. Vedere il sole sorgere e tramontare tra le dune di sabbia è un’occasione unica nella vita. In questa splendida località si trovano le dune più alte del deserto del Sahara, alcune delle quali superano i cento metri di altezza. Le dune di Merzouga, note come Erg Chebbi, si trovano nel sud-est del Marocco.

La regione è costituita da un piccolo agglomerato di abitazioni divise da due strade: una che va dal deserto a Rissani e una dove i turisti possono acquistare prodotti alimentari nelle poche attività commerciali esistenti. Da Merzouga si possono vivere avventure straordinarie, come cavalcare un cammello o un dromedario attraverso il deserto e apprezzare le albe e i tramonti, nonché il cielo stellato di notte. Chi non ama questo tipo di esperienza. Ancora più audace è il viaggio con un fuoristrada 4 x 4, durante il quale si possono attraversare le dune e visitare una famiglia berbera quando si è stanchi.

Le dune:

Merzouga e le sue dune sono spettacolari. La sensazione che si prova di fronte a questa meraviglia naturale è quasi di impotenza. La quiete che vi avvolge, la brezza che vi accarezza i capelli e il sole che vi scalda non solo il corpo ma anche il cuore.

Questa è Merzouga, una località in cui ci si sente soli in mezzo al nulla, pur essendo circondati da sensazioni meravigliose che solo la natura può dare. A differenza di altre regioni del Sahara, l’Erg Chebbi è definito da un cordone di dune dorate lungo trenta chilometri. Le dune di Merzouga, che superano i 150 metri di altezza e dominano l’omonima oasi, sono tra le più alte.

Durante il giorno, la tonalità di queste dune cambia dal rosa all’oro al rosso. In inverno si può assistere a uno spettacolo ancora più emozionante. Tra le dune emerge infatti un piccolo lago, il Dayet Srji, che attira centinaia di fenicotteri rosa e cicogne.

Chefchaouen:

Chefchaouen è un piccolo borgo negli altopiani del Marocco settentrionale che offre un magnifico scenario mediterraneo. Ha grandi e leggendari corridoi blu imbiancati a calce e un’atmosfera genuina e amichevole. Questa città è una tregua per i viaggiatori stanchi, una fonte di ispirazione per i fotografi e un tesoro per i viaggiatori curiosi.

Vi invitiamo a esplorare questa medina unica con un senso di nostalgia. È una città storica dove vi verrà servito tanto tè alla menta quanto marijuana e dove potrete conversare sia in francese che in spagnolo. È un luogo dove potrete rilassarvi e sperimentare la varietà culturale del Marocco settentrionale.

La Kasbah di Chefchaouen:

La kasbah è una delle principali attrazioni storiche della medina, ed è accessibile attraverso la località Outa el Hammam per un costo di 10 Dh all’ingresso. È improbabile che sia la più magnifica delle kasbah che avrete l’opportunità di visitare durante il vostro soggiorno in Marocco. Tuttavia, è comunque un punto di riferimento affascinante da trovare. All’interno di queste mura, costruite da Rachid Ben Ali nel 1471, troverete un grazioso giardino e uno scorcio di un edificio estremamente sorprendente.

Durante il vostro viaggio nel deserto del Marocco, troverete un’antica prigione e il museo etnologico della città di Chefchaouen, che ospita una vasta collezione di arte e artigianato popolare del nord del Paese. Non lasciate l’edificio senza aver raggiunto la cima della torre della kasbah, da cui si gode di una vista a 360 gradi sui dintorni, in particolare sulla grande moschea.

Le porte della medina:

Chefchaouen non fa eccezione. La Medina è rivestita di molti colori di blu, ma alcuni elementi spiccano fortemente da questo magnifico blu. Queste sono le porte. Durante il mio soggiorno in questa città, sono stata ossessionata dalle numerose porte di case, riad e negozi. Possono essere di una tonalità sorprendente e vibrante, oppure neutre con maniglie distintive e lucide.

La moschea spagnola:

Ci siamo limitati alla moschea spagnola che si trova lungo il percorso che porta alla cascata di Ras-el-Ma e ai campi di kif, nonostante ci sia una vasta gamma di escursioni da fare in questa regione del Paese. La sorgente d’acqua di Ras-el-Ma è un luogo meraviglioso per prendere fiato e apprezzare l’animazione dei residenti e i paesaggi più selvaggi. Si tratta di una salita molto piacevole che dura circa 15 minuti. Una volta arrivati alla moschea, potete prendervi un po’ di tempo per riposare e godervi la splendida vista sulla città. Lo spettacolo è davvero stupefacente!

Un viaggio in Marocco con l’agenzia Morocco Desert Tours:

Se volete visitare Chefchaouen durante il vostro viaggio in Marocco, vi consigliamo di prenotare un tour con noi. Le guide locali di Morocco Desert Tours possono fornirvi un’esplorazione completa di tutto ciò che questa città ha da offrire.

Meknes:

Storia di Meknes:

La Commissione intergovernativa dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura ha designato Meknes come Patrimonio dell’umanità nel dicembre 1996.

È una delle quattro città imperiali del Marocco. Ha goduto di un’epoca di enorme ricchezza durante il regno di Moulay Ismail e ciò che rimane di quest’epoca di grandezza e delle epoche precedenti rende questa città una tappa fondamentale di qualsiasi viaggio con Morocco Desert Tours. Meknes fu scelta come capitale da Moulay Ismael per ragioni strategiche, politiche e geografiche. Ricordiamo che all’epoca Luigi XIV era il monarca regnante in Francia. La storia nota è quella della proposta di matrimonio di Moulay Ismael a una delle figlie di Luigi XIV, che non ebbe luogo poiché il pretendente aveva già tre mogli. Luigi gli inviò tre orologi Comtois, che sono ancora visibili nel mausoleo!

Oltre alla sua evidente attrattiva architettonica anche per il turista più occasionale, la Kasbah di Meknes è significativa perché rappresenta il primo grande sforzo della dinastia Alaouita. Una dinastia marocchina che ha governato per quasi 300 anni. La Kasbah Ismaili è un pezzo importante del patrimonio architettonico marocchino. I suoi monumenti affascinano per la loro apparente varietà e per la loro essenziale uniformità.

Sulla pianta ornamentale è segnato un numero specifico di porte (Bab Mansour Laalej e Bab Errih). Consentono l’ingresso a un palazzo, a un sottoinsieme o addirittura all’intera Kasbah. Sono soprattutto queste porte a meritare il soprannome di “Meknes, capitale delle porte magnifiche”.

Porta di Bab El Mansour:

La città di Meknes fu costruita nel X secolo dalla tribù Zenet Meknassa, proveniente dall’est del Marocco. Questa tribù fu attirata nella regione dalla fertilità della terra, dalla quantità d’acqua e dalla bellezza dei suoi giardini. A questa tribù si deve anche la fondazione della città di Taza. Prima della sua costruzione, c’era solo un susseguirsi di villaggi senza bastioni che convivevano pacificamente in un’esistenza agricola basata sui costumi berberi.

Costruzione di moschee:

Gli Almoravidi fortificarono la città nell’XI secolo. Nel XII secolo, gli Almohadi la ripopolarono ed eressero moschee e hammam (bagni moreschi). Mohammed An-Nasir, il quarto sovrano almohade, ristrutturò la grande moschea e aggiunse un mihrab (intorno al 1203). Abu Yusuf costruì una Kasbah e Meknes divenne la sede dei visir.

Molti monumenti furono eretti da Abu Youssef e Abu El Hassan durante il regno dei Merinidi nel XIII secolo. Meknes diventerà davvero una metropoli ispano-maghrebina sotto i Merinidi.

Le città del nord persero importanza sotto il regno dei Sauditi. Meknes diventerà la prima città imperiale solo alla fine del XVII secolo, con l’arrivo del secondo sultano alauita. Moulay Ismael, il governatore dell’epoca, le diede un notevole impulso, desiderando farne una magnifica capitale. Di conseguenza, ne fece la sua sede permanente e la abbellì con numerose strutture spettacolari: palazzi opulenti, moschee, madrase (scuole) con complessi armonici, portali svettanti, formidabili fortificazioni, vasti giardini, stagni…

Prigione di Kara:

Moulay Ismael morì nel 1727 e suo figlio Moulay Abdellah continuò e completò parte del lavoro del padre. Durante il suo governo, che durò dal 1757 al 1790, furono aggiunti diversi monumenti a Meknes. Costruì moschee, mausolei e il palazzo Dar Beîda, che attualmente ospita l’Accademia Militare Reale. Gli Alauiti non hanno smesso di essere costruttori di re fino ad oggi e la Kasbah di Meknes è di conseguenza di grande importanza.

Fontane:

Meknes è oggi costituita da una città storica e da una città contemporanea divise dalla valle del wadi Boufekrane. La nuova città offre una splendida prospettiva della medina, con i suoi numerosi minareti, le mura e la città imperiale.

Casablanca:

Marocco Casablanca è sorta sulle rovine di un’antica città chiamata Anfa. È stata significativa nella storia del Marocco verso la fine del VII secolo. Inoltre, è l’inizio dell’ottavo secolo. Anfa era una città ricca con un prospero entroterra agricolo. Era anche un antico porto di pesca.
Distrutta dalle invasioni portoghesi nel XV e all’inizio del XVI secolo. Il sultano Sidi Mohamed Ben Abdellah ricostruirà la città nel XVIII secolo (1757-1790). La città bianca contava appena un migliaio di abitanti alla metà del XIX secolo.

Il porto della città la collegò gradualmente al resto del mondo. Suscitò la curiosità degli europei, motivati dal commercio. In seguito si affermò come il punto di riferimento europeo del Nord Africa e divenne il primo porto di esportazione del Marocco.

Il traffico del porto è alimentato dai progressi della navigazione a vapore e dall’espansione dell’industria tessile. In seguito, diventerà uno dei maggiori fornitori di lana del bacino del Mediterraneo.

Nel 1862 viene istituita una rotta marittima regolare tra Marsiglia e Casablanca.

Il porto di Casablanca, il primo grande porto moderno del regno, fu costruito nel 1912 e incrementò le attività economiche della città e della regione. Di conseguenza, ha attirato un gran numero di investitori e lavoratori.

Casablanca, la capitale economica:

La città di Dar al Baida ha determinato il destino della piccola città, che è cresciuta fino a diventare il principale centro economico, la metropoli e la capitale finanziaria del Paese.

Tra il 1910 e il 1950, la città vive un periodo di prosperità con la creazione di grandi cantieri, tra cui la pianificazione di grandi viali, la costruzione di grandi edifici, l’organizzazione di linee di navigazione regolari… È anche il periodo dell’inizio dell’auto elettrica, con il Rally Euro-automobile di Casablanca nel 1920.

L’invasione degli Alleati in Nord Africa nel novembre 1942, in particolare lo sbarco americano a Casablanca, l’Operazione Torch, ancora fresco nella mente degli anziani casablanchesi, sarà ricordato come un momento spartiacque nella storia della Seconda Guerra Mondiale.

Due mesi dopo, nella storica conferenza di Anfa del gennaio 1943, i leader delle potenze alleate (Roosevelt, Churchill, Giraud e de Gaulle) si riunirono a Casablanca per pianificare la strategia postbellica.

Casablanca tra il 1953 e il 1965:

Casablanca è una città che si oppone all’oppressione. È stata la culla della resistenza al Protettorato francese. Fu uno sforzo collettivo di tutti i casablanchesi. Grandi guerrieri della resistenza sono morti. Durante l’espulsione del Sultano Mohamed V da parte delle autorità francesi nel 1953-1955, Casablanca, la combattente della Resistenza, esplose in fiamme. Al ritorno del Sultano, le donne uscirono dal chiostro per salutare il loro re.

Un grande patriottismo fu ripristinato durante la Marcia Verde (1975), una marcia nonviolenta, epica su richiesta del re Hassan II, per liberare il Sahara dal controllo spagnolo. Casablanca aveva la delegazione più numerosa, con 35.000 volontari.

I casablanchesi furono costretti a fuggire in campagna a causa del Protettorato, dell’operazione Torch e della conseguente rappresaglia tedesca.

La resistenza, la rivolta dei Casablancais contro la deportazione del Sultano Mohamed V e le rivolte di protesta del 1965 e del 1981 rafforzarono l’unità di questa popolazione, stabilendo un forte impegno verso la monarchia, la nazione e la città.

Casablanca fu l’epicentro dell’opposizione al protettorato. L’antica medina, gli Habous, Derb Sultan, Derb Al Kabir… erano i quartieri della resistenza armata.

I “fidayeen” combattevano per ripristinare l’indipendenza politica del Paese. “Al Fidaa” significa “Redenzione”.

Questa spinta nazionalista rivive nelle principali arterie della città, che portano il suo nome. La Bd Al Fida attraversa i quartieri dei combattenti della resistenza. La Bd della Resistenza, guidata da Bd Zerktouni (il leader della resistenza), circonda l’intera città.

Iniziate i vostri tour nel deserto del Marocco e scoprite il Marocco!